Assessore Trinca: avviato il procedimento di annullamento in autotutela della concessione nei pressi del Parco Falcone

— Assessore all'Urbanistica Andrea Trinca © Tutti i diritti riservati. Puoi condividere questa immagine seguendo la nostra policy

Dopo le richieste di alcuni cittadini, un nostro articolo e la pubblicazione delle ragioni del proprietario e costruttore di un edificio residenziale a Parco Falcone, arriva da parte dell’Assessore all’Urbanistica Andrea Trinca  una  comunicazione molto articolata che, nella parte finale, informa i cittadini dell’avvenuta notifica di avvio del procedimento di Annullamento in autotutela ex art. 21 nonies L. 241/90 della concessione proprio davanti al Parco Falcone. Trinca specifica anche che tale atto è stato reso  necessario per riscontrati profili di illegittimità riguardanti gli Standard urbanistici.

Ecco la dichiarazione dell’Assessore Andrea Trinca al riguardo: “Posso ad oggi confermare in base ai riscontri finora forniti dall’Ufficio che con Prot. 14357 del 06/03/2020 è stata notificata ai soggetti interessati la “Comunicazione ai sensi dell’art. 7 della L. 241/90 di avvio del procedimento di Annullamento in autotutela ex art. 21 nonies L. 241/90”, tale comunicazione si è resa necessaria per riscontrati profili di illegittimità riguardanti gli Standard urbanistici D.M. 1444/68. Bene precisare che i controlli da me disposti sono volti a verificare tutti gli eventuali profili di illegittimità del Permesso a Costruire e non già come erroneamente riportato nell’articolo/comunicato apparso su alcuni giornali oggi solo sulla questione dell’accesso al cantiere.

È dunque massima l’attenzione dell’amministrazione sulle dinamiche urbane i cui diritti acquisiti sono determinati dal vecchio Piano Regolatore risalente al 2004 e che con atti tecnico amministrativi stiamo faticosamente risolvendo attraverso un nuovo Piano Urbanistico sul quale si sta lavorando e che finalmente porterà a Marino il concetto del consumo di suolo zero per un reale e considerevole miglioramento  della qualità della vita di tutti i cittadini“.

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*