Iniziativa a supporto delle imprese: contributi a fondo perduto per l’acquisto dispositivi di protezione dal COVID19

— Ada Santamaita, assessore alle attività produttive. © Tutti i diritti riservati. Riproduzione e condivisione sono vietati

L’Assessore alle Attività Produttive Ada Santamaita con una nota diffusa il 4 maggio e sulla scorta di una informativa predisposta dalla LM FINANCE SRL – lo Sportello di supporto e consulenza gratuito per le PMI attivato dal Comune di Marino per l’emergenza COVID19 -, ha reso nota la possibilità di accedere alle imprese del territorio a contributi a fondo perduto per l’acquisto di dispositivi di sicurezza COVID19, previsti dal Decreto Cura Italia (DL 18/2020, articolo 43, comma 1).

Quindi, tutte le imprese regolarmente iscritte e attive potranno beneficiare di tali contributi. Saranno rimborsate le spese sostenute per l’acquisto di mascherine, guanti, protezioni per gli occhi, tute e camici, sovrascarpe, cuffie, dispositivi per la rilevazione corporea, detergenti e disinfettanti fino al 100% delle spese ammissibili e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Massimo rimborsabile 500 euro per ciascun addetto dell’impresa a cui sono destinati i DPI e fino a un massimo di 150 mila euro per impresa.

Tre le fasi previste dal Bando Invitalia:

  1. la prenotazione del rimborso da inviare dall’11 al 18 maggio 2020,
  2. la pubblicazione dell’elenco delle prenotazioni da parte di Invitalia,
  3. la presentazione della domanda di rimborso dovrà essere inoltrata dal 26 maggio all’11 giugno attraverso la procedura informatica.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*