Il TAR riapre la partita per il centro commerciale ‘Marino Green’ a Castelluccia? Mica tanto, visto il vincolo del MIBACT …

— Giunta di Marino (foto di noicambiamo.it) © Tutti i diritti riservati dall'autore. Riproduzione e condivisione sono vietati

Un bel titolo d’effetto su alcuni giornali più o meno compiacenti e sul web, e una informazione piuttosto incompleta, quella apparsa di recente sul tema di un ennesimo centro commerciale denominato “Marino Green” da realizzarsi presso Castelluccia, sulla via Nettunense a Marino. Quello che c’è di nuovo, nei fatti, è che il TAR ha accolto il ricorso dei costruttori contro una delibera di Giunta di Marino che più di un anno fa aveva detto di ‘no’ alla realizzazione di questo centro che dalle descrizioni ricavabili dal progetto appare avveniristico e a ‘impatto zero’, ma che, a detta della stessa Giunta, non risultava compatibile con l’assetto del territorio vigente e soprattutto con quello futuro previsto nelle linee di indirizzo, sottolineando anche la presenza di importanti criticità irrisolte, anche in relazione al traffico.

Di fatto il TAR nella sua sentenza evidenzia come la procedura che ha negato il permesso a livello di Giunta vada rivista alla luce della variazione del PRG. Quello di cui non si tiene conto negli articoli apparsi è che da diversi mesi la stessa area è stata posta sotto vincolo MIBACT, quel vincolo a cui l’amministrazione di Marino ha tanto contribuito con il suo assessore Trinca e l’azione dello stesso sindaco Colizza. Di fatto, dunque, una vittoria di Pirro fino a che il vincolo paesaggistico sarà esistente.

Resta da sottolineare, purtroppo, come il TAR tanto solerte con i costruttori  nell’analizzare i ricorsi (sono bastati pochi mesi … bene, diciamo noi …) appaia inconsistente invece per i ricorsi dei cittadini come quelli di ADA (Argine Divino Amore), di Italia Nostra, e dell’Assemblea Contro la Cementificazione che ancora dopo nove anni non sono stati discussi  per il cemento al Divino Amore. Ma anche lì da qualche tempo e grazie ancora ai ‘grillini’ e un rinnovato buonsenso del centrosinistra regionale c’è l’allargamento del Parco dell’Appia Antica e, guarda il caso, lo stesso vincolo del MIBACT … Bene, anzi benissimo, diciamo noi ancora una volta!

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*