Gianna Santini e il racconto dell’angelo

di Gianna Santini

Guardando l’ingarbugliata situazione della nostra Terra, fino ad arrivare alla nostra Marino, mi è venuto in mente un racconto. Una storia di quello che potrebbe pensare un osservatore guardando dall’alto la situazione sul nostro territorio.  La storia di un angelo che viene mandato sulla terra per ispirare l’umanità nel passaggio verso l’illuminazione. Ve la propongo, come buon auspicio per il futuro che ci attende.

Il racconto dell’angelo

Stavo beatamente fluttuando nell’universo, quando il suono originato da una cornucopia inondò lo spazio senza fine … Era il chiaro segnale che indicava il grande raduno celestiale. Le entità divine erano state convocate, il concilio angelico urgeva.
Il gran capo disse: “Fratelli c’è bisogno di volontari, la Terra si sta avvicinando al gran passaggio, è tempo che gli umani lascino l’epoca della barbarie e si avviino verso il tempo della gioia, dell’abbondanza e dell’amore. In questo momento è stata mandata nel mondo una pandemia affinché il caos da lei procurato resetti tutti i vecchi sistemi corrotti, così da portare alla luce le brutture che l’animo umano ha creato a causa della dualità … il bene e il male, che è insita in ogni animo terreno.

E’ tempo che gli umani ritrovino il giusto equilibrio.

Abbiamo bisogno di volontari, il compito è arduo, ma l’esito sarà positivo. Dovrete affiancare, sostenere, ispirare gli umani che lottando contro le forze oscure, contro il vecchio sistema politico, contro la corruzione, contro i poteri forti, contro la violenza tra i popoli. Loro stanno lottando con le armi della luce, ma la lotta è impari, così che l’intero universo ha deciso di muoversi in loro aiuto.”

E fu così che decisi di partecipare a questa missione.

Scelsi di arrivare in Italia, perché l’Italia è la terra dei poeti, degli inventori, la terra dell arte e della cultura, ma sopratutto perché l’Italia è il cuore del mondo. Gli Italiani hanno un gran cuore, anche se molto spesso lo dimenticano. Ecco appunto il mio compito … ricordare agli Italiani la loro” Magnificenza” assopita nei loro cuori.

In questo momento aleggio qui sopra Marino. Perchè Marino vi domanderete?

Perchè quì il cambiamento ha messo le prime radici: certo c’è ancora molto lavoro da fare, a volte si fa un passo avanti e due indietro … ma questo è umano, fa parte dell’ evoluzione.

Sono qui per mantenere alta la luce della verità, per impedire che le ombre del passato tornino vestite a festa. Sono qui per impedire che il lupo vestito da agnello offuschi gli occhi di chi, come Cappuccetto Rosso, cadde nell’inganno per buona fede.

Sono qui!

1 Comment

  1. Bellissima, mi complimento con Gianna autrice di pensiero l’importo, sincero come lo è la sua persona. Augurandogli anche di incontrare questo Angelo e rassicurarli che stiamo facendo tutto il nostro meglio. Un abbraccio a Gianna e al suo amico angelo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*