Cacciatore verso l’ingresso in maggioranza in Regione Lazio. L’accoglienza dei capigruppo del centrosinistra: nuova fase su ambiente e sociale

— Marco Cacciatore

Con una lunga nota il consigliere Marco Cacciatore (Europa Verde – Regione Lazio), ex M5S legato alla esperienza del comune di Marino e  Presidente Commissione X Rifiuti, Politiche abitative, Urbanistica alla Regione Lazio, specifica le sue ragioni per un nuovo voto positivo alla maggioranza in consiglio regionale, voto che lo avvicina sempre di più al gruppo che supporta il governatore Zingaretti. Fa eco immediata alla sua dichiarazione la risposta di tutti i Capigruppo di maggioranza in regione Lazio, tra cui spicca Marta Bonafoni che con Marco Cacciatore è stata protagonistra delle Legge di allargamento del Parco dell’Appia Antica nel 2018. I Capigruppo accolgono di buon grado l’apertura di Marco Cacciatore per una possibile e prossima entrata in maggioranza. Ecco le due dichiarazioni che hanno movimentato le ultime ore in Regione Lazio.

Marco Cacciatore: “In questi giorni abbiamo votato in Consiglio Regionale una Legge omnibus, che riguarda una serie di modifiche a leggi regionali concertate con il Governo, per ridurre le controversie tra livelli istituzionali. È stata l’occasione per approvare alcune decisioni, che senz’altro vanno nel senso dell’interesse pubblico. Altre volte con la Maggioranza abbiamo condiviso obiettivi, di mia proposta o cui ho aderito:

l’ampliamento del Parco Appia Antica, la Legge sulle aree a rischio ambientale, quella sul compostaggio, la regolarizzazione degli alloggi ERP, l’autosufficienza e prossimita’ nella gestione rifiuti. Nel provvedimento approvato oggi, viene reiterato lo stop all’incenerimento dei Rifiuti, si stabilisce la definizione certa di aree non idonee per la localizzazione di impianti energetici, si da’ stimolo alla coabitazione nell’edilizia residenziale pubblica.

Decisioni che vanno nella direzione di dare risposte alle esigenze popolari, specialmente in un momento particolarmente grave come quello che stiamo vivendo. La strada giusta e’ affrontare i problemi dei cittadini, anziche’ cedere ai compromessi al ribasso o agli accordi ufficiosi con chi preferisce accontentarsi di un’effimera visibilita’, restando solo formalmente all’opposizione senza prendersi alcuna responsabilita’. Ho aderito recentemente a Europa Verde ed e’ insieme alla mia forza politica che intendiamo invece prenderci quella responsabilita’. Vogliamo farlo per garantire piu’ risultati in termini di rappresentanza, tutela e salvaguardia ai territori, per far assumere alla Regione Lazio una decisa e decisiva svolta nelle politiche di giustizia sociale e ambientale, di garanzia dei diritti delle comunita’, di sostenibilita’ e di contrasto alla concentrazione di ricchezze.

Riteniamo pertanto che sia maturo il momento per avviare un serio ed approfondito confronto con la Maggioranza regionale, rivolto alla condivisione di temi e soluzione dei problemi avvertiti dalla Cittadinanza, permettendo a Europa Verde di dare il proprio contributo alle scelte in Consiglio Regionale. I prossimi due anni e mezzo possono e devono essere utilizzati per dare risposte a quella parte di societa’ civile che piu’ ne ha bisogno, ai territori che gia’ scontano crisi sociali e ambientali, cui si aggiunge lo stallo senza precedenti dovuto all’emergenza COVID19.

Attendo risposte dalla Maggioranza, per darne insieme alla Cittadinanza”.

____________________________________________________________________

Dichiarazione dei Capigruppo della maggioranza in Regione Lazio Marco Vincenzi (Pd), Marta Bonafoni (Civica Zingaretti), Paolo Ciani (Demos), Alessandro Capriccioli (Europa Radicali), Daniele Ognibene (Leu), Enrico Cavallari (Italia Viva):

“Abbiamo letto l`appello del consigliere di Europa Verde Marco Cacciatore per l`avvio di una nuova fase di confronto e condivisione sui temi ambientali e sociali nella nostra Regione. Ne condividiamo l`approccio e le finalità:proseguire sulla strada della transizione ecologica e della lotta alle disuguaglianze, della vicinanza ai territori e ai bisogni delle persone, e` ancor piu` necessario oggi che la crisi sanitaria, economica e sociale ci impone scelte innovative e coraggiose. Siamo determinati a perseguire questa strada nella seconda meta` della legislatura, siamo convinti che farlo con una maggioranza piu` larga ci dara` maggiore forza ed efficacia”.

 

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

1 Comment

  1. Tutti parlano di Appia antica a Marino, come se ci fosse. La realtà è che hanno rubato il 90 % del basolato, ci sono cancelli di condomini e il ponte della ferrovia per Velletri proprio sulla sede dell’Appia antica. Nessuno parla di restauro di questo unico e importantissimo monumento…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*