XXIII Giornata della Memoria e dell’Impegno: 21 marzo 2018 con Libera a Pavona

I volontari del presidio di Libera dei Castelli Romani come ogni anno il 21 marzo, primo giorno di primavera, insieme ai familiari delle vittime di mafia e con associazioni, comitati di quartiere, scuole e cittadini, sarà in piazza per ricordare nome per nome tutti gli innocenti morti per mano delle mafie, creando in tutto il Paese un ideale filo di memoria, quella memoria responsabile che dal ricordo può generare impegno e giustizia nel presente.

La celebrazione della XXIII Giornata della Memoria e dell’Impegno avrà come centro ideale Foggia, luogo prescelto per la manifestazione nazionale, e in contemporanea in tante località in tutta Italia, tra cui Pavona, nel comune di Albano Laziale, dove il programma sarà il seguente:

  • ore 9:20 – Ritrovo a Via Roma (altezza delle case popolari) e partenza corteo con scuole e associazioni
  • ore 10.50 – Arrivo in Villa Contarini, saluto da parte dei rappresentanti dei comuni di Albano e Castel Gandolfo e intervento di un rappresentante del presidio di Libera dei Castelli Romani
  • ore 11.00 – Lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie

Inoltre saranno inaugurati due grandi “Murales della Libertà”, a seguire la presentazione del progetto “Biblioteca della legalità”, esibizione di alcune band scolastiche e premiazione dello striscione più votato (durante il corteo verranno postati sui social tutti gli striscioni, quello con più like vincerà).thumbnail of Mappa corteo

La partecipazione delle associazioni

La Giornata della Memoria e dell’Impegno trova i suoi naturali protagonisti nei cittadini pronti a raccogliere il testimone dei familiari delle vittime di mafia, per costruire insieme una cittadinanza libera e responsabile.

Ci piacerebbe che a leggere i nomi ci fosse uno o più membri delle associazioni dei territorio. È infatti tradizione che non sia una persona sola a leggere, ma che rappresentanti della pubblica amministrazione, delle forze dell’ordine e di tutte le associazioni che operano nel sociale e si riconoscono negli ideali di giustizia e verità di cui Libera si fa portavoce si uniscano insieme, e si alternino nella lettura, indossando ovviamente una maglietta o uno stemma di riconoscimento.”

Per ulteriore informazione è possibile contattare il presidio di Libera dei Castelli Romani tramite mail: ti.ar1560674847ebil@1560674847inamo1560674847rille1560674847tsac.1560674847serp1560674847 o telefono: 3928257409 (Cristina Polidori).

 

thumbnail of circolare Miur 21 marzo 2018

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*