Avviso pubblico per apertura Centri Estivi per minori, richieste entro il 30 giugno 2019

Ai sensi della Legge Regionale 41/03, della Delibera di Giunta Regionale n. 1304/04, del Regolamento regionale 2/2005, possono essere attivati, nel periodo estivo, i centri estivi, per bambini e ragazzi dai 3 ai 17 anni, che hanno lo scopo di contribuire ad educare i soggetti in età evolutiva alla vita di comunità, a favorirne lo sviluppo e l’espressione delle capacità creative, la conoscenza e il rispetto dell’ambiente.

Ogni centro estivo prevede la partecipazione di un massimo di 50 minori.

Per la gestione del servizio è prevista la presenza del seguente personale:

  • un Responsabile, con esperienza educativa di gruppi di minori almeno triennale;
  • un coordinatore Responsabile;
  • almeno un educatore professionale ogni 10 utenti, per minori d’età compresa fra i 3 e i 6 anni;
  • un educatore professionale ogni 15 minori per le altre fasce d’età
  • a seconda delle attività previste, dovranno, inoltre, essere presenti animatori culturali e sportivi.
  • se sono presenti minori con disabilità, è prevista la presenza di un operatore socio-sanitario ogni minori disabile.

Si invitano, pertanto, quanti interessati (asili nido, ludoteche, scuole pubbliche o private già autorizzate, associazioni culturali, sportive o altri soggetti titolari o gestori di strutture o spazi attrezzati, quali centri sportivi, parchi, ecc.) che vogliano attivare tale tipologia per l’estate 2019, a voler presentare apposita SCIA (presente sul nostro sito),  in formato digitale (p7m), al protocollo generale all’indirizzo PEC: , entro e non oltre il giorno 30 giugno 2019.

La SCIA, presentata su apposito modulo, costituisce titolo autorizzatorio per l’esercizio dell’attività.

Alla stessa dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  1. fotocopia del documento di riconoscimento valido del dichiarante;
  2. attestazione bonifico bancario di € 270.00, da effettuarsi sul c/c intestato a Comune di Marino – IBAN IT21R0896421900000000031020 – causale di versamento “diritti di istruttoria SUAP”;
  3. copia di Polizza assicurativa, appositamente sottoscritta per il servizio, a copertura dei rischi da infortuni o da danni subiti o provocati dagli utenti, dal personale o dai volontari;
  4. notifica di attività registrata (notifica sanitaria, reperibile nella sezione SUAP del sito del nostro Comune), in caso di preparazione e somministrazione di alimenti;
  5. copia dello statuto e atto costitutivo, se si tratta di Associazione culturale, sportiva, ecc. non titolare di autorizzazioni o SCIA già preventivamente presentate al Comune di Marino;
  6. progetto globale, finalizzato alla descrizione del servizio, che dovrà contenere le seguenti informazioni:
    • L’utenza alla quale è destinato il servizio, distinta per fasce di età;
    • Il numero massimo di bambini/ragazzi accolti, distinti per gruppi omogenei d’età, o per orari o periodi;
    • I criteri di accesso, la documentazione richiesta e le tariffe applicate (evidenziando la tariffa oraria o le possibilità di abbonamento);
    • Il luogo/i luoghi dove si svolgeranno le attività;
    • Le modalità di funzionamento del centro estivo (orari di apertura/chiusura, eventuale trasporto verso le altre località/strutture);
    • Le attività ludiche ricreative, sportive praticate, distinte e differenziate per fasce di età;
    • Le prestazioni ed i servizi forniti agli utenti, specificando quelli compresi nelle tariffe praticate e quelli eventualmente esclusi;
    • L’organigramma del personale, la loro qualifica e la fotocopia del documento di riconoscimento di ognuno di loro.

Il Comune provvede alla vigilanza e al controllo sull’attività dei centri estivi, ai sensi dell’art. 13 della L.R. 41/2003.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*