Partita Sabato 8 giugno la doppia raccolta firme proposta da ATF sul nuovo Ecocentro e Parco La Nave

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di ATF – Associazione Tutela Frattocchie –

L’Associazione Tutela Frattocchie (ATF) promuove, da sabato 8 giugno, due raccolte di firme tra i cittadini.

– La prima propone l’immediato utilizzo di una area comunale gia’ disponibile per realizzare l’ecocentro per la raccolta rifiuti.

– La seconda e’ invece per spingere il comune a riqualificare e riaprire subito il parco davanti ‘la nave’ a frattocchie.

“E’ ora di dare risposte concrete ai cittadini, risolvendo criticità storiche. Da domani, sabato 8 giugno, sarà possibile firmare le due petizioni”.
Questo l’input con il quale l’Associazione Tutela Frattocchie (ATF) ha deciso di avviare due raccolte firme tra i cittadini per stimolare l’amministrazione verso la definitiva soluzione di due questioni articolate, ma urgenti da risolvere per il bene della collettività.
“Parliamo della vicenda legata all’Ecocentro – dichiara in una nota il Direttivo dell’Associazione Tutela Frattocchie (ATF) – per il quale il Comune di Marino ha approvato la consultazione dei cittadini per la scelta del sito dove ubicare il centro raccolta rifiuti inerti (l’Ecocentro, appunto) per essere utilizzato dai 27 mila abitanti le frazioni. La consultazione ha portato alla scelta del terreno sito a confine con il Gotto D’Oro. Purtroppo il proprietario si è opposto e l’iter si è fermato davanti agli avvocati. Il Comune ha già impegnato più di 15mila euro per l’avvio delle procedure. Allo stato dei fatti però, vista la controversia giudiziaria e la sensibile somma occorrente per l’esproprio (si parla di circa 300 mila euro), è impensabile poter usufruire dell’Ecocentro in tempi ragionevoli. Per questo – prosegue la nota di ATF – chiediamo, con la raccolta firme, al Comune di Marino di utilizzare terreni già di proprietà del Comune, sempre ubicati sulla Via del Divino Amore, e già immediatamente disponibili e che consentirebbero il risparmio dell’esborso della cifra per l’esproprio.”
L’altra raccolta firme riguarda invece la definitiva sistemazione e apertura al pubblico del parco antistante il centro commerciale ‘La Nave’ a Frattocchie. “Quel terreno è comunale e da molti anni è in completo stato di abbandono – si legge nella nota di ATF -. Pur esistendo un progetto di riqualificazione, approvato nei primi anni del 2000, nessuna amministrazione lo ha portato a conclusione. Risulta che sul terreno dal 2013 è in atto convenzione con una società costruttrice, la quale si è impegnata a eseguire lavori di riqualificazione a scomputo del pagamento degli oneri concessori. Considerato il tempo trascorso e la mancata realizzazione dei lavori e quindi la mancata apertura al pubblico, con questa petizione chiediamo al Comune di Marino di uscire dalla convenzione, di farsi pagare dal costruttore gli oneri dovuti ed impegnarli per la sistemazione di questo parco. Il parco infatti – concludono dall’Associazione Tutela Frattocchie (ATF) -, oltre che essere indispensabile cuscinetto verde inserito in un contesto ormai pesantemente urbanizzato e adiacente alla Via Nettunense, è ricco di visibili reperti archelogici risalenti all’età romana.”

Altri articoli che potrebbero interessarti:

2 Comments

  1. Buongiorno a tutti.
    Sabato 22 Giugno nuova giornata di raccolta firme per i due importanti argomenti.
    Appuntamento sempre all’ingresso del Centro Commerciale La Nave, dalle ore 10 alle ore 13,00 . Si ricorda di portare il proprio documento di identità.
    Grazie

  2. Sabato mattina 15 giugno presso il Centro Commerciale La Nave, ingresso supermercato, troverete un banchetto per la raccolta delle firme. I Cittadini interessati sono pregati di presentarsi con il proprio documento di identità. Grazie

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*