La risposta immediata del Comitato Aeroporto: Assemblea Pubblica a S. Maria delle Mole il 9 novembre su rotte e riduzione voli

Non ha impiegato molto tempo il CRIAAC (Comitato per la Riduzione dell’Impatto Ambientale dell’Aeroporto di Ciampino) per mettere in campo un’azione di risposta al rinvio della Commissione Aeroportuale sulla modifica della rotta sperimentale imposta da ENAC che sta da circa un anno concentrando il rumore dei decolli su Santa Maria delle Mole, incrementandolo a circa il doppio del valore già fuori norma a vedere i risultati delle misure di ARPA Lazio.

Una Assemblea Pubblica in Piazza Togliatti per Sabato 9 novembre dalle 10 alle 11,15, che precederà nella stessa piazza l’Assemblea di ADA sul cemento, affronterà proprio questo tema della rotta e il tema della riduzione del numero di voli a Ciampino, misura già normata attraverso il Decreto del Ministro dell’Ambiente Costa nel 2018 ma che con una decisione TAR Lazio è stata al momento sospesa, facendo il gioco di Ryanair ma anche di ENAC e AdR che di ridurre i voli non ne vogliono da sempre sapere, purtroppo contro la tutela della salute dei cittadini di Ciampino, Marino e Roma.

Organizzano l’Assemblea Pubblica, affianco al CRIAAC, anche l’Associazione “Per il Cambiamento” e il nostro web magazine NoiCambiamo.it, da sempre supporter del CRIAAC nelle sue iniziative locali, nazionali e anche a livello UE.

Parteciperanno come relatori all’incontro il sindaco Carlo Colizza e l’assessore Adolfo Tammaro di Marino che sono stati, su diversi piani istituzionali, tra i protagonisti in questi ultimi tre anni dell’azione che ha portato al Decreto di riduzione voli del Ministro dell’Ambiente Costa, Decreto che avrebbe previsto, se non fosse stato sospeso fumosamente dal TAR Lazio, una prima consistente riduzione – di circa il 30% dei voli -proprio in questo mese di novembre 2019.

Ma la battaglia avviata dal CRIAAC nel 2005, come si capisce, è ancora in corso e il braccio di ferro tra interessi economici, istituzioni nazionali, locali e salute dei cittadini sta già definendo le posizioni, con Marino saldamente orientata alla riduzione immediata dei voli, il cambio dei vettori aerei previsto dal Piano e la totale sospensione dei voli notturni, oggi come ieri ampiamente e vergognosamente autorizzata da ENAC/AdR e praticata da Ryanair, ed, ad esempio, Ciampino orientata al mentenimento dell’attuale traffico aereo.

Ci vediamo il 9 novembre in piazza Togliatti, Noi Cambiamo non mancherà!

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

1 Comment

  1. OLTRE AD UN DOVEROSO PLAUSO A QUANTI DA ANNI, INCESSANTEMENTE, SI BATTONO, ESCLUSIVAMENTE, PER LA DIFESA DELLA SALUTE DEI CITTADINI, CONTRO L’ILLEGALE FUNZIONAMENTO DELL’AEROPORTO G. PASTINE DI CIAMPINO, NECESSITA UNA ENTITA’ DI ” CONCRETA ” PARTECIPAZIONE ALL’ASSEMBLEA DEL 9 NOVEMBRE. AL FINE DI FAR GIUNGERE UN CHIARO E FORTE INCISIVO MESSAGGIO DI PROTESTA A CHI PERSEGUE OSTINATAMENTE SOLTANTO SPUDORATI ED EGOISTICI OBIETTIVI ECONOMICI, NON CURANTE DELLE PESANTI RIPERCUSSIONI SULLA QUALITA’ DELLA VITA DELLA MOLTITUDINE DI PERSONE CHE NE SUBISCONO I SOPRUSI E LE IRREVERSIBILI CONSEGUENZE LORO PROCURATE.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*