Marino: Buono Spesa a favore di famiglie in condizioni di disagio economico e sociale, ecco le prime indicazioni

In attuazione dell’ordinanza del Dipartimento Protezione Civile n. 658/29.03.2020, il Comune di Marino ha reso noto il disciplinare per erogazione buono spesa a favore di persone e famiglie in condizioni di disagio economico e sociale causato dalla situazione emergenziale in atto Covid-19 ed è volto a sostenere le persone e le famiglie in condizioni di assoluto momentaneo disagio.

Possono presentare istanza di ammissione all’erogazione di un buono spesa i nuclei familiari, anche monoparentali, in gravi difficoltà economiche, senza alcun reddito disponibile e alcuna forma di sostentamento reperibile attraverso accumuli bancari o postali.

Gli interessati dovranno presentare domanda, con una delle seguenti modalità:

    • tramite posta elettronica semplice (e-mail), oppure
    • tramite posta elettronica certificata (PEC)
  • cartacea:
    • tramite inserimento nella cassetta postale, collocata all’ingresso della Sede Comunale di Palazzo Colonna oppure della sede decentrata di Frattocchie in Vicolo del Divino Amore.

La domanda va presentata utilizzando l’allegato modello in cui andranno indicati i requisiti di ammissione sopra specificati.

L’importo del buono spesa varia a seconda della composizione del nucleo familiare, secondo la seguente tabella:

  • nuclei fino a 2 persone, Euro 300,00
  • nuclei da 3 a 4 persone, Euro 400,00
  • nuclei con 5 persone o più, Euro 500,00

E’ necessario presentare anche un’autodichiarazione ai sensi del DPR 445/2000 comprovante la condizione di indigenza, nonché la percezione di altri eventuali sussidi utilizzando lo schema scaricabile qui.

Di seguito anche l’Ordinanza sindacale n. 80/31.03.2020 e il modello di domanda da utilizzare a partire dal 6 aprile 2020 e fino ad esaurimento delle risorse sovra comunali assegnate.

thumbnail of ordinanza_80_del_31.03.2020    thumbnail of allegato_b_avviso_e_modellothumbnail of allegato_a_disciplinare_buono_spesa_covid

Altri articoli che potrebbero interessarti:

2 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*